-->

05 April 2006

A fresh view on par condicio

Non ho mai parlato di politica alle mie due bambine - supponevo non potesse fregargliene di meno. Forse e' cosi', ma come funziona la PC al quadrato (politically correct par condicio) l'hanno capito meglio di molti altri.

Stasera (e' il mio compleanno) stavo mettendo in forno una torta e non stavo realmente ascoltando la televisione, accesa credo su RAI3 mentre una cassetta si riavvolgeva.

Beatrice (7 anni) : "Papi, io voto Berlusconi".
...
"Ma... beh... sei troppo piccola per votare."
"Allora, papi, tu devi votare per Berlusconi !"
"Ma...ehm...perche' ?" indago discretamente.
"Perche' lui non ha fatto niente !" dice con tono irritato.
"In che senso ?"
"Non ha fatto niente e tutti lo trattano male !"

Mi volto sbilanciandomi: "Pare anche a te ?"
Isabella, 10 anni tra 2 mesi: "..mah, si', dai, ce l'hanno tutti con lui ..."

Parole dette con lo stesso atteggiamento di difesa che quelli di noi che esprimono opinioni simili si trovano ad avere in questi giorni, tra profluvii di banalita' tipo "chi vota a destra o e' imbecille o e' delinquente" e "gli elettori di destra sono immorali".

Meno male che tra poco questa pena sara' in un modo o nell'altro finita.

Links to this post:

Create a Link

<< Home