-->

11 April 2006

Quasi-gol

Pari, in sostanza. Camera all'Unione, Senato (finora) alla CdL. Differenze ridicole: alla Camera 0.07 %, al Senato 0.25%. La differenza a favore dell'Unione la fa la legge elettorale da essa tanto vituperata: grazie al sistema, alla Camera ha 60 seggi in piu' e al Senato solo 1 di meno. Mancano i seggi esteri, ma cambieranno poco: sempre piu' o meno uno o simili, e l'Unione i suoi non e' che li maneggi davvero tutti. Solo - again- "grazie" al dettaglio della legge elettorale la CdL non ha una maggioranza netta al Senato.

Ho alcuni commenti, tutti scontati, ma li faccio lo stesso.

a) Le regole si rispettano senza lamentarsi. L'Unione dovrebbe farlo piu' degli altri, dato che e' la vera premiata dalla nuova legge elettorale. Quelli che dicono "la legge voluta dal cdx ha reso ingovernabile il paese" dovrebbero invece ringraziarla, sospetto. La verita' e' che il "paese" alla sinistra non ha creduto: i perche' sono molti; il primo, a mio avviso, mettere in gioco un prestanome della vecchissima nomenklatura, oltreche' mezzo incapace, da rimuovere al primo soffio di vento, che non ha raccolto - ed era ovvio - quanto pensava.

b) Tecnicamente il cdx ha perso la Camera. Ma il risultato politico e' un pareggio, mentre pareva che che il cdx dovesse perdere tutto, inclusa la dignita', crollando di 7-10 punti. Palle, evidentemente. Che oggi rendono ancora piu' fastidiosa e fuori luogo, la spocchia dell'insopportabile Baffetto e del finto pacioso, ma notoriamente vendicativo Pretone.

Perche', non voglio inferire, ma con le truppe cammellate dell'informazione tutte a favore e 5 anni di ostruzionismo in parlamento, la sinistra avrebbe dovuto stravincere. D'altronde aver mezzi non garantisce niente, pensate all'Inter.

c) Nonostante tutto, io sono contento, e' come aver vinto. Quando giocavo a rugby perdevo quasi sempre (anzi: proprio sempre, tranne una partita in selezione triveneta - che pero' "hanno" vinto, avendo io giocato solo 2 minuti alla fine). Uno scarto di 10-15 punti ci sembrava una vittoria, e si finiva regolarmente a bere. Ma eravamo degli scassoni, andavamo a giocare in 12 (a rugby si gioca in 15) o roba simile: tanto che una volta l'arbitro ci fece i complimenti perche', in un secondo tempo in difesa con il fango alto 20 cm, in 12 e alla fine in 11, avevamo preso solo 25 punti.

Simile, con un risultato molto migliore, l'elettorato di cdx oggi: e' il giorno del "decerebrated-Voghera-housewife pride", l'orgoglio di quelli che la sinistra snob definisce esplicitamente (Eco, Tabucchi, Flores, Prodi stesso) dei paria o dei delinquenti - tendenza che dal politicume si e' estesa tra la gente comune di sinistra, per cui e' routine dire che chi vota cdx o e' ladro o e' idiota.

Aspettiamo che la polvere e l'animosita' si posino, e poi cerchiamo di dialogare. Riconoscendo pero' che il 50% e un pelo di piu' degli italiani non possono essere tutti affetti da cretinismo.

d) Nel mio mestiere di fisico computazionale, chi pretende di predire qualcosa con una deviazione relativa del 7 per mille senza precisazioni e qualificazioni, o e' ingenuo o ci marcia. Nessuno scandalo nel ricontare, qualunque sia il vincitore.

e) Cio detto', Prodi ha fatto le sue prime figure da pirla. La prima stanotte, la seconda oggi, dicendo (Corriere)"Si può governare 5 anni." Primi esempi, temo, di una lunga serie. Proclamare la vittoria avendo vinto la Camera per 25000 voti e perso (finora) il Senato mi pare irrispettoso nei confronti di tutti: elettori, avversari, e addirittura alleati, e dimostra scarso senso della misura e della realta'. Non voglio chiedermi se pensa di governare con lo stesso atteggiamento alla vae victis (ammesso che per i seggi esteri vada sopra di 1 seggio o 2 al Senato: altrimenti non si puo' nemmeno dargli l'incarico).

f) Infine, il cdx e' alive and well, e il Berlusca piu' di tutti. Come soggetto politico, Prodi - dica quel che vuole - e' in pericolo, Silviuccio direi proprio di no.

UPDATE: Al Senato dopo i seggi esteri Unione 158 - CdL 156. Cambia niente, salvo la possibilita', ora, di dare l'incarico a Prodi.
UPDATE2: Sempre che le verifiche sulle schede contestate non cambino i risultati. La cosa sarebbe spiacevole, ma niente affatto impossibile. Si tratta di seicentomila schede nulle, e di oltre quarantamila contestate - non lontano dal doppio del vantaggio dell'Unione alla Camera.
Vada come vada, i toni sinistri sono sinistri. Diamine, un po' di pazienza e di bon ton. In fondo ci avete inflitto Fo in parlamento: "mi dia un attimo di tregua", come dice Alex alla vecchietta in "Madagascar".
UPDATE3: Sorry, avevo capito male. L'eletto in famiglia Fo per l'IdV non e' Fo himself, ma la signora Fo, cioe' Franca Rame. Se possibile, molto peggio !

Links to this post:

Create a Link

<< Home