-->

11 July 2006

Colpi di testa, si' o no ?

Non so cosa Materazzi abbia detto a Zidane. Posso opinare pero' che chi straparla di reazione giustificata a offese/provocazioni o in generale si scandalizza perche' in campo ci si dice cose che in societa' non stanno bene, evidentemente non ha mai giocato a calcio, a basket, a biglie... Dirsi cose tali per cui l'impianto sportivo andrebbe poi disinfettato e interdetto al culto non autorizza a prendere la gente a calci o a testate.

Soprattutto, un campione o presunto tale, modello di virtu' e valori o presunto tale, ha il dovere morale di essere e mantenersi superiore (mentre Zizi' non e' nuovo a queste reazioni). Il fatto che Zidane si prenda la responsabilita' della sua reazione mi pare il minimo, e non un particolare segno di superiorita' o moralita' o un motivo per incensarlo. Ce ne sarebbe stato motivo invece a fronte di una reazione composta al (per ora presunto) insulto.


Seconda cosa, il solito clamore polit-correct e scuoti-manette sull'insulto. Destrutturiamo. Altrimenti bisognera' intercettare le conversazioni in campo per permettere alla nostra gloriosa magistratura di raddrizzare la nostra morale nazionale con una bella linea dura-coi-deboli/debole-coi-duri alla Forleo/Spataro.

E sull'insulto religioso, non deliriamo come sembrano fare i soliti noti. Anche sorvolando sul fatto che se mi dicono "sporco cattolico" non reagisco prendendo a calci o a testate - e men che meno sgozzo nessuno, non si capisce perche' "sporco musulmano" debba configurare inchieste della magistratura o fatwas di imam di mezzo mondo. Non ricominciamo con una storia tipo quella delle vignette. Altrimenti molto presto bisognera' stare attenti a dire 'stronzo' perche' si offendono i proctologi, 'troia' perche' si adombrano le passeggiatrici, 'coglione' perche' si risentono gli andrologi.

Links to this post:

Create a Link

<< Home