-->

11 November 2006

Esercizio spirituale

Massimo Introvigne, sul sito del Centro Studi sulle Nuove Religioni di Torino di cui e' direttore, ha scritto un paio di anni fa:

Immaginiamo questo scenario. Esce un romanzo in cui si afferma che il Buddha, dopo l’illuminazione, non ha condotto la vita di castità che gli si attribuisce, ma ha avuto moglie e figli. Che la comunità buddhista dopo la sua morte ha violato i diritti della moglie, che avrebbe dovuto essere la sua erede. Che per nascondere questa verità i buddhisti nel corso della loro storia hanno assassinato migliaia, anzi milioni di persone. Che un santo buddhista scomparso da pochi anni – mettiamo Daisetz Teitaro Suzuki (1870-1966) – era in realtà il capo di una banda di delinquenti. Che il Dalai Lama e altre autorità del buddhismo internazionale operano per mantenere le menzogne sul Buddha servendosi di qualunque mezzo, compreso l’omicidio.

Naturalmente lo scenario e' quello del Codice Da Vinci, solo che li' non si parla di Buddha, dei buddisti, di Suzuki, dell'ordine zen, del Dalai Lama, ma di Gesù, della Chiesa cattolica, di san Josemaria Escriva, dell’Opus Dei, di Giovanni Paolo II.

Continua Introvigne: Pubblicato, il romanzo non passa inosservato. Autorità di tutte le religioni lo denunciano come un’odiosa mistificazione anti-buddhista e un incitamento allo scontro fra le religioni. In diversi paesi la sua pubblicazione è vietata, fra gli applausi della stampa. Le case cinematografiche, cui è proposta una versione per il grande schermo, cacciano a pedate l’autore e considerano l’intero progetto uno scherzo di cattivo gusto.

Qui le analogie finiscono, perche' e' successo esattamente il contrario: la nuova summa teologica e' il Codice, acclamato ovunque e portato al cinema. Dan Brown e' straricco e continua a sfornare romanzi della stessa pasta. Un'analisi delle sciocchezze contenute nel Codice sta qui sul Domenicale.

Cosi' come il Codice contiene un sacco di palle, l'apologo di Introvigne sul buddismo e' ovviamente di fantasia. Ma se costruissimo l'apologo sul maomettanesimo ? Lo lascio come esercizio al lettore perspicace.

Links to this post:

Create a Link

<< Home