-->

27 January 2007

Considerazione di un certa densita'

A proposito dello scioglimento di calotte polari e conseguente inondazione delle terre emerse paventati dai verdisti (vedi qui per vedere come la penso anch'io, e qui per un altro lavoro molto interessante), non so avete mai considerato una cosa.

Se i ghiacci dell'Antartide, che poggiano su terra emersa, si sciogliessero il livello degli oceani aumenterebbe (sciogliendosi tutti, di circa 77 metri). Analogia: un pezzo di ghiaccio poggiato sul bordo della vasca da bagno, sciogliendosi in acqua andrebbe ad aumentare il livello nella vasca. Ho detto 'se', ma non lo stanno facendo: sono in aumento almeno dal 1979. Gli icebergs, anche quelli mega che ogni tanto - surprise - causano allarmismi, si formano perche' il ghiaccio essendo massivo e plastico si deforma, "fluisce", e si sfalda sotto l'azione della gravita' (come nei ghiacciai normali).

E se invece si sciogliessero i ghiacci dell'Artico ? Glissiamo sul fatto che, in parte, si sciolgono e si ricongelano di continuo, e sulle altre consequenze piu' importanti di un eventuale scioglimento, come la riduzione dell'albedo del globo (quella si' che contribuirebbe al riscaldamento globale !). Quanto ai nostri timori di annegamento, siccome che sono ghiacci galleggianti, il livello degli oceani non cambierebbe, in omaggio al principio di Archimede. Una vasca con un pezzo di ghiaccio dentro ha un certo livello perche' la massa del ghiaccio sposta un volume d'acqua di uguale massa. E galleggia perche' ha densita' minore dell'acqua. Sciogliendosi, il ghiaccio non cambia massa, ma solo densita', e va ad occupare esattamente il volume di acqua che prima spostava galleggiandovi dentro.

So much for global drowning.

Links to this post:

Create a Link

<< Home