-->

18 January 2007

Giornalismo da inchiesta

Un magistrato, chiedendo smentita, ci fa sapere come vengono utilizzate le informazioni sul Sole24palle. E figuratevi Rep. :D

Mittente: cons. Lorenzo MatassaPalermo, 11 gennaio 2007
Alla cortese attenzione
del Direttore del quotidiano
“Il Sole24ore”

Gentile Direttore,
Le invio questa richiesta di rettifica in relazione all’articolo con il titolo “Il gioco di Scaramella tra il KGB e la CIA” apparso a firma Claudio Gatti.

Ritengo che il suo giornalista abbia perso una buona occasione per spiegare ai lettori gli accadimenti e, al contempo, svolgere una meritoria opera di verità sulla vicenda.

Avevo accettato di rassegnare al dott. Gatti le modalità attraverso cui il dott. Scaramella fece ingresso in Commissione Mitrokhin al solo fine di porre un punto di chiarezza e di obiettività. Vedo, invece, le mie parole travisate e leggo che sarei stato “pedestre” e gonzo a prestare la mia fede su qualcuno per il quale “vi era una e-mail di avvertimento che lo descriveva come un millantatore”.

Non so a quale e-mail il giornalista faccia riferimento ma, essendovi un’indagine in corso, è assai grave che egli descriva circostanze che imputano posizioni psicologiche di malafede o addirittura dolo. 

Sono basito per questo modo di fare giornalismo soprattutto da parte di un quotidiano da sempre stimato per equilibrio e ponderatezza.Il dott. Gatti era in possesso di una mia nota, in quindici punti, inviata alle agenzie di stampa (allegata) e di essa non ha riportato neppure un rigo. Forse perché la verità non interessa al suo giornalista…

Spero, almeno, che essa riguardi la sua capacità di controllo del mezzo informativo e che – nella stessa evidenza tipografica – Lei farà conoscere ai suoi lettori l’odierna rettifica in versione integrale.

Le porgo i miei saluti. Lorenzo Matassa

 

Il documento di cui parla il magistrato Matassa, molto interessante !, lo trovate su Rivoluzione Italiana.

Links to this post:

Create a Link

<< Home