-->

12 February 2008

Belated pope support

Sulla vicenda del Papa alla Sapienza altri si sono gia' espressi abbastanza chiaramente. Io (per quel che conta, ma non posso esimermi essendo sia docente universitario che fisico) mi dissocio esplicitamente dalla lunatic fringe capeggiata da Cini: che ha dato il destro allo show dei rivoluzionari di professione che tengono un presidio alla Sapienza da quarant'anni, e alla insipienza e inania del fu-governo. Oltre - ma sarebbe il meno - a interpretare esattamente a rovescio (come ha segnalato Dario Antiseri, punto 5 di questa rassegna stampa) la posizione di Ratzinger su Feyerabend a proposito di Galileo. Contrariamente a molti dei suoi colleghi di abborracciamento, d'altra parte, Cini ha almeno la scusante di avere 85 anni ed una posizione per nulla imprevista.

La altrettanto patetica raccolta di firme "anti-papa", debitamente pubblicizzata dal Corrierino, non ha avuto miglior successo. 1479 firme (il giorno dell'articolo) tra docenti, ricercatori, e dottorandi. I docenti e ricercatori delle nostre universita' sono 62000 circa. I dottorandi, stimandoli dal mio dipartimento (quindi probabilmente per difetto), potrebbero essere un terzo del corpo docente. Quindi la percentuale di firmatari e' circa l'1.8% (modesto miglioramento, dato che i sessantasette della Sapienza erano l'1.4% del corpo docente).

P.S. Ah, dimenticavo: dove si firma per entrare nella lista dei docenti universitari che sostengono Israele ? (Dicesi lobbying, per inciso ;). Sono ammessi non-ebrei ?

Links to this post:

Create a Link

<< Home