-->

28 April 2009

I got ahead of myself

.. uhm ... of my teleprompter..


Zuccone vuote

Camillo sulla peste suina a New York:

Pochi scrivono bene come Zuc. Il suo articolo di oggi sulla paura per la febbre suina a New York è meraviglioso. Leggete l’attacco e il finale:

"Vi scrivo dalla terra degli untori, da quell’America che dopo avere diffuso, il "virus finanziario" come disse il presidente del consiglio italiano, oggi è guardata come l’incubatrice del "virus del maiale"

"In fondo, segretamente, ideologicamente, non dispiace al resto del mondo l’idea che proprio l’America che per otto anni ha preteso di esportare la democrazia, ora sia accusata di poter esportare l’influenza del maiale. E il liberatore sia divenuto l’untore".

Capitalismo americano, imperialismo yankee e influenza suina. Tutto insieme appassionatamente ad alimentare i pregiudizi dei lettori beoti di Rep, e poco importa che l’influenza sia messicana e non americana. Un giocatore non si giudica da questi particolari.

Io, ora, non vorrei sminuire il pericolo della febbre suina, ma quanto alla paura che avrebbe colto New York, vi segnalo che ieri sera sono andato a cena a un ristorante messicano (pieno) e ci ho pensato soltanto questa mattina che il ristorante era messicano. Solo dopo aver letto Zucconi.

24 April 2009

And Spengler is...

Rimbalzato dal sito di VDH, mi capita di leggere due articoli dell'anno scorso (uno e due) di Spengler sull'Asia Time: impressionanti; perchè sembra che abbia la sfera di cristallo. E in un articolo recente, rivela chi è, con un'analisi spietata ma vera del nostro declino e dei possibili rimedi.

The 300 or so essays that I have published in this space since 1999 all proceeded from the theme formulated by Rosenzweig: the mortality of nations and its causes, Western secularism, Asian anomie, and unadaptable Islam.

Why raise these issues under a pseudonym? There is a simple answer, and a less simple one. To inform a culture that it is going to die does not necessarily win friends, and what I needed to say would be hurtful to many readers. I needed to tell the Europeans that their post-national, secular dystopia was a death-trap whence no-one would get out alive.

I needed to tell the Muslims that nothing would alleviate the unbearable sense of humiliation and loss that globalization inflicted on a civilization that once had pretensions to world dominance. I needed to tell Asians that materialism leads only to despair. And I needed to tell the Americans that their smugness would be their undoing.

14 April 2009

No dilettantes need apply

E su Islam e dintorni, Obama è (ben che vada) un amateur della peggior specie.

Update: e, mi pare proprio, anche sui caudillos centro- e sudamericani.

In margine

In rete ci sono emuli di Kurt Vonnegut secondo i quali i sotterranei dell'Aquila sono pieni di immigrati defunti nei bassi affittati loro dai biechi locali. Mi pare la solita pippa complottistica, ma comunque non è il caso di stressarsi. Tra un po' il naso ci dirà se era vero. (Lo dice meglio Capuozzo, ovviamente: Leggo su Internet blogger che denunciano: migliaia di morti in Abruzzo, sono clandestini sepolti nelle cantine. Sono più impermeabili di Santoro ai drammi, hanno sempre una dietrologia da maneggiare, torri gemelle o L’Aquila non importa, e diffidano persino dei cani da macerie, annusano la controinformazione ma non conoscono l’odore della morte, per loro fortuna. )

Non imbavagliate Santoro. Bisogna prima legarlo.

Architettura dell'emergenza:
praticamente, la casa di Barbapapà.

Gag pasquale


"Nanni ? Dove seei ?"


"Ma... sono io Nanni !"

05 April 2009

Go Steelers !

Oggi


Gio al tele ...ehm... comando.


Bea guida "Arco".


Isa e "Arco"


"Arco" in un cielo frizzante.


Nuvole sugli stagni.


Dall'aereo.


Ombra dell'aereo in virata per l'atterraggio.

04 April 2009

Nun ce se crede !

Una meravigliosa mozione "negazionista" del Senato. Evviva.

Clemente Obama ?

Tra tassa di successione nascosta in una piega del budget (leggi: la finanziaria) e inchini alla maschio beta davanti ai sauditi, mi pare più Prodi.

Le cose si mettono male: preparariamoci a
intrusions of proctological magnitude and glacial duration.

(Sì, proctological vuol dire lo stesso che in italiano.)