-->

30 October 2009

Iran oh cara

Ad Uncommon knowledge su National review si parla di Iran, e c'è VDH in persona: uno, due, tre, quattro, cinque. (Video di 7-8 minuti l'uno.)

Poi c'e' il solito agghiacciante e tagliente e smartissimo Spengler che disseziona Obama e la sua ritirata da potenza mondiale, with reference to Iran, che è di moda.

27 October 2009

Yes, week-end

"Noi possiamo fare quanto il protocollo di Kyoto". Cioè una pippa.

(Se preferite: yes, we can - nel senso di lattina.)

26 October 2009

Un tranquillo weekend di cultura

Venerdi` sera, sala A di via Asiago in Roma in diretta su Radio 3 suite, Anna Proclemer e lo Janos duo (pianistico) in un recital di poesia su musiche di Prokoviev. Wow. E io ero nel pubblico (grazie alla Popa, ex allieva di una dei due pianisti), e ho pure visto in faccia Guido Zaccagnini :D .

Sabato sera, ore 18, Auditorium Parco della Musica, concerto di inaugurazione della stagione sinfonica: Missa solemnis di Beethoven diretta da Pappano. Ari-wow.

Domenica mattina, Palazzo delle Esposizioni di via Nazionale, mostra di mobiles e stabiles di Alexander Calder: riusciamo a vedercela completi di Giovanni che commenta "Snow flurry" dicendo "come i fioccchi di neve dei Teletubbies" ;). Ari-ari-wow !



(Il tutto nonostante vomitata e malesseri per buona parte di sabato causa arancini avariati rifilatici venerdi` sera...)

Teorie del complotto

I pennaioli di sinistra si divincolano nel brago delle teorie del complotto. Come al solito, la guerra e' "lercia" (Concita dixit) solo quando pare a loro. Quando il mirino non e' su B c'e' sempre un "altro livello", e il problema e' sempre un altro. Bleah.

23 October 2009

The veiled Dahlia

A proposito di Dalia Mogadeh, l'adviser obamiano sull'islam di cui parlavo due post fa, un'immagine vale mille parole. (Grazie a Paolo Mantellini.)

22 October 2009

Dieci motivi

per il Nobel di Obama:

1. Valiantly pulled rank on his top commander in Afghanistan by putting off Gen. Stanley McChrystal's urgent request for more troops.
2. Boldly turned a deaf ear to Iranians who only wanted a free and fair vote in that country's recent rigged election crisis.
3. Successfully blamed former President George W. Bush for winning the war in Iraq.
4. Humbly helped Brazil win the 2016 Olympics by not warning of military intervention.
5. Put an end to the horribly accurate phrase "global war on terror" and replaced it with the sublimely bureaucratic "overseas contingency operations."
6. Bravely turned his back on our allies (Poland and the Czech Republic) by stripping them of the missile shield the U.S. had promised them.
7. Courageously denounced America's founding as a Christian nation when visiting Turkey.
8. Astutely appointed a Supreme Court justice who believes that international laws can take precedence over U.S. Constitutional laws.
9. Eloquently called Venezuelan dictator Hugo Chavez "mi amigo" during a conversation at a summit of Western Hemisphere leaders.
10. Continues to work tirelessly to award U.S. citizenship to the 12.5 million illegal aliens currently residing in America.

20 October 2009

Nuovi satelliti obamiani

L'esperta di Islam: Dalia Mogahed offers the retrograde fantasy of sharia as liberating, even as comparable with the principles of the Declaration of Independence. Such an individual is inappropriate as an adviser to the president, and can do great harm by providing an American seal of approval to extreme sharia ideology.

La comunicattiva maoista: Anita Dunn, the White House Communications Director, putting Mao Tse Tung in the same context as Mother Teresa. This lady makes Van Jones look good.

Questo giornalismo scientifico e' crappo totale

Questo tizio è un fenomeno. Ce ne fosse una che gli va bene. Per non annoiare mi limito a questo: si fa dei pipponi su che mondo lasceremo ai nostri poveri figli, ma, ehm, quali figli, se nel contempo tiri a fare il demiurgo population-controlling alla Erlich-Holdren ? Come un Gore qualsiasi, si preoccupa dei trichechi, altro che.

19 October 2009

Jet set

Segnalato da Emmebi, un generatore random di strip "Alta società" (quelle del Foglio) prodotto dal genio di Diderot. Non male questa:

Gita al cimitero del Verano, Giovanna Melandri invita al viaggio, senza se e senza ma. Introvabili gli occhiali di Claudio Petruccioli. And the beat goes on.

oppure anche

Gstaad. L'ambasciatore Gianni Castellaneta è in dieta. Barbara D'Urso vestita da idraulico dei Village People. Un'altra onda, un'altra volta.

***

Sempre da Diderot, a proposito di calzini e solidarietà:



e per par condicio

Non serve

Ha ragione Messori: l'ora di islam e' una pessima idea (dei soliti destro-social-finiani, guarda un po'). Per tanti motivi seri, ma anche perchè il centralismo non funziona, e basta e avanza l'iniziativa privata.

(Update: privata, ma non individuale: una vera e propria cellula, non un lupo solitario, e la cosa preoccupante è che l’attentatore è in Italia da 10 anni, parla italiano, è integrato: [come ne] gli attentati in Inghilterra del 2005 compiuti da attentatori ‘home ground’. Già... ;)

18 October 2009

Parole in libertà

Fausto Carioti: Quelli che giudicano un attentato alla democrazia il servizio mandato in onda da Mattino Cinque sono gli stessi che difendono il diritto di [...] pubblicare immagini riprese all'interno di villa Certosa [...] in nome della libertà d'informazione: Berlusconi è un personaggio pubblico e tutto quello che fa deve essere di pubblico dominio. Per lui quel diritto alla privacy invocato per Mesiano non vale. Anzi, sputtanarlo vuol dire essere bravi giornalisti. Così ci hanno inflitto l'ex primo ministro ceco immortalato nell'atto di cambiarsi costume ai bordi della piscina. Immagini noiose quanto quelle mostrate ieri da Mediaset. Con la differenza che gli scatti fatti in Sardegna ritraevano scene avvenute in ambienti privati, non sulla pubblica strada.

Piaccia o meno, con la sua sentenza Mesiano è diventato un personaggio da prima pagina, e come tale soggetto all'attenzione della stampa, che non è tutta tenuta ad adorarlo: se ne faccia una ragione. Ma il vero problema è quello della sinistra: un tempo per farla gridare al golpe ci volevano Junio Valerio Borghese e Licio Gelli. Adesso si accontenta di un calzino turchese.


Infatti, neanche a farlo apposta, ora tutti turchesocalzinati. Siamo, da mo`, al ridicolo - naturalmente sempre parlando a ruota libera senza il piu' vago senso di quel che si dice: «Deriva istituzionale» (Luca Palamara, segretario del sindacato unico dei magistrati), «brutale dimostrazione di squadrismo» (segreteria dei Comunisti italiani), «pestaggio mediatico» (Roberto Natale, presidente del sindacato unico dei giornalisti, quello della libertà di stampa).

Poi magari qualcuno si stupisce perche' certi -drogati dalle parole in libertà- parlano in pubblico (in privato, figuratevi un po' quanti ce ne sono) di ammazzare il Cav.

16 October 2009

It was the worst of Times

Perchè il Times dice fesserie nella sua foga antiberlusconiano/antiitaliana.

14 October 2009

Noterelle

Il giudice Mesiano (quello della sentenza da 750 milioni pro-Cir) promosso dal Csm all'unanimità. A pensar male si fa peccato, ma eccetera eccetera eccetera.

Omofobia ? Quite simply, hanno realizzato che menarsi con qualcuno senza sapere che è omosessuale, o sconsigliare alla figlia di sposare un bisessuale, o [la vostra eterogenesi dei fini preferita], poteva essere pericoloso - penalmente pericoloso. Lo spiega benissimo una nota di Mantovano et al. (purtroppo a pagamento).

Of course, tutti a minimizzare la vicenda del terrorista aspirante suicida a Milano: e' solo un poveraccio. Occhio, troppo semplice.

13 October 2009

TV in pajamas

Zo parla di Obama, Gesù, socialismo e capitalismo, e premio Nobel. Con finale alla Kanye West.

Klavan: there is a connection between Jesus and Obama: you look at his pictures and say '... Jesus Christ ...'

Gaia (la terra, si intende) se la fa addosso. E indovina, e' petrolio.

A Denver nevica, eccetera. Will any of this be brought up at the climate conference in Copenhagen this December? Not unless hell freezes over. Then again ...

Krauthammer: "Declino : una scelta". (Traduzione italiana è sul Foglio, solo a pagamento. O video al Manhattan Institute.)

Steyn e chi ha vinto il Premio. There’s something almost quaintly vieux chapeau about the Nobel decision, as if the hopeychangey bumper stickers were shipped surface mail to Oslo and only arrived last week. Everywhere else, they’re peeling off.

The bold bald Cav

Una difesa del Cav su Newsweek: con tanti buoni punti, tra l'altro.

Declino ?

Otto Nobel su dieci all'America. Uno a Israele, e quello per la letteratura doveva andare a Philip Roth.

12 October 2009

Obama e il Nobel

Questo è il discorso che dovrebbe fare (ne dubito, of course) alla consegna del Nobel per la pace. (Anche se, anzi proprio perchè, glielo hanno dato volendo dimostrare l'esatto contrario.)

08 October 2009

Due notizie

Nobel per la fisica a fibre ottiche e CCD. Fair enough, anche se non troppo eccitante.

Una refreshing view non allarmista sulla nuova influenza.

06 October 2009

Barking the wrong way

El Baradei (IAEA) sta per togliersi di mezzo: come messaggio d'addio, abbaia contro .. Israele, of all things !