-->

03 June 2010

Per non farla lunga

e non avendo tempo, raccolgo solo dei link che parlano da soli. Temo di essere d'accordo con il commento, sensatissimo, di Ottolenghi. C'e' una saldatura Iran-Turchia, dopo il deal dell'uranio. Il tutto grazie al geniale Obambi, che continua a fare quel che faceva Bush (con cui ero d'accordo, peraltro) ma dando volutamente l'impressione di calarsi le braghe (facendolo proprio, in molti casi), cosa che dal punto di vista medio-orientale è la cosa peggiore che puoi fare.

Un report da DefendDemocracy.

Un po` di background.

Live fire below !

Surprise, didn't see that one coming...

Evidence.

Paintball rubber bullets ? You must be kidding me !

Un pacifista tra i tanti.

Magari stavolta useranno il sistema nord-coreano: siluro, e sediamoci a guardare lo spettacolo.

Punto di vista americano: would it that fosse questo quello di Obambi.

Infatti, quello di Obambi ha portato a questo: joining the jackals.

Descent into madness. The reaction of the democratic world to the Gaza flotilla debacle suggests that the barbarians are making impressive headway. The outpouring of condemnation from Europe—so outsized, so hypocritical, so ready to ignore the plain truths evident in the videos of the incident, so ready to pounce on embattled Israel—truly does reveal a world gone mad—the headline of a Jennifer Rubin post over at Contentions. One hopes that we are not yet in 1939. But we are unquestionably somewhere in the 1930s, a decade in which few and lonely voices were willing even to recognize the looming catastrophe.

Rocca, da par suo. (Anche se resta il mio problema con lui, cioè che trascura certi obamismi imbarazzanti come quelli di cui al link sopra.)

Links to this post:

Create a Link

<< Home