-->

03 November 2010

Calma e gesso

Zamax:

Caro PDL, calma e sangue freddo: nessuno ti può uccidere, ti puoi solo suicidare. Tienilo a mente. E’ la logica degli assedi, e dei rivolgimenti rivoluzionari, o golpisti, quando le forze degli assedianti non bastano a distruggere le mura. Grandi urla di fuori, isterismo creato ad arte, e panico all’interno. Ingiustificato. Ho detto: ingiustificato. Calma anche con gli ultimatum a Fini: tu, PDL, non ti devi muovere. Sono gli altri che lo devono fare. Non tu. Stai calmo. Sono gli altri che lo devono fare: ricordalo. Qualcuno invoca sortite e rovesciamenti di tavoli: sbaglia, è nervoso. Apre solo la strada agli assedianti. Su questo fronte tieni duro con la Lega: non cedere, si piegheranno. Se FLI opterà per l’appoggio esterno, dopo aver detto per mesi il contrario, toccherà a FLI spiegarlo all’opinione pubblica. Si metterà nelle mani degli estremisti e cominceranno le divisioni: in ogni caso si allontanerà dall’elettorato moderato. Se non lo farà le divisioni cominceranno ancora prima. Stai calmo. Se FLI opterà per l’appoggio esterno, caro PDL, resta calmo ancora. Nessuno ti potrà uccidere, ti potrai ancora solo suicidare. Tienilo a mente. Vai avanti tranquillo per la tua strada, non scartare di qua e di là. Toccherà ancora agli altri muoversi. Se si arriverà ad una mozione di sfiducia, allora dovrai giocare duro, ma con calma: dovrai, ripeto, dovrai costringere il parlamento a schierarsi; dovrai, ripeto, dovrai fare i nomi dei Mori, dei Di Donno, del capitano Ultimo, dei Canale, dei Ganzer, dei Pollari. E poi dei Marchionne, dei Bertolaso e dei Bonanni. Con loro dovrai, ripeto, dovrai schierarti. Con loro, con lo stato, con l’Italia. Agli altri lascerai i mafiosi, i trafficanti di droga, i terroristi, i lanciatori di candelotti, la CGIL e le mignotte pagate per sputtanare e non per fare il bunga bunga. Vincerai.

Links to this post:

Create a Link

<< Home